Lettori fissi

mercoledì 4 marzo 2015

Che Vegano sei ?

Ieri ho creato un piccolo test su questbase, volevo creare una cosa simpatica, ma volevo anche analizzare lo stato di informazione dei vegani. 
Sappiamo che non tutti sono vegan per etica, e quindi ero curioso su come avrebbero risposto. Le domande sono semplicissime, infatti in poche ore ho avuto 350 svolgimenti. 
Il punteggio massimo era 31 ma solo 100 persone su 300 l'anno raggiunto, altre 100 persone hanno ottenuto un risultato che va da 28 a 30 superando ugualmente il test. 
Tutti gli altri non l'hanno superato. Vogliamo vedere alcuni errori ?
Ovviamente non citerò nomi, ci tengo alla loro privacy, e poi credo che qualcuno abbia usato nomi di fantasia.
10 su 350 persone pensano che le uova di allevamenti bio sono più etiche, errato, le uova come il miele non saranno mai vegan.
Questo è purtroppo anche peggio, i frutti di mare non sono frutti che crescono sugli alberi, ma sono animali. Vanno rispettati come per gli altri animali. Per fortuna solo 2 hanno commesso questo errore.
Un altro errore, 5 su 350 persone pensano che la gelatina alimentare sia vegan. Ignorano che invece viene fatta con scarti di macellazione come ossa, cartilagine e nervi.
Poi c'era questa domanda, non era una vera domanda ma più un sondaggio. Infatti i punti a disposizione erano pochi e c'erano due risposte buone. A chi ha risposto:
Pazienza, non posso essere scortese
 Io non solo vorrei chiedere cosa mangerebbero, ma vorrei anche dire che penso che noi vegan ci meritiamo un po di rispetto. 
Chi mi invita a cena, deve pensare per me ad una alternativa vegana, anche perché per me non è affatto giusto mangiare le solite verdurine sottolio e pane, mentre loro si azzuffano.


Altri errori ma meno importanti erano tipo non sapere chi aveva coniato il termine Vegan fondando la Vegan Society, penso che sia doveroso saperlo, in quanto siamo un po figli suoi, oppure credere che il seitan sia un alimento fatto con la soia, invece del glutine del grano, ma queste erano domande meno importanti.

Qualcuno si era anche un po arrabbiato, relax, non è un esame, nessuno vuole giudicarvi, volevo creare delle statistiche.

Sono felice che 200 su 350 persone hanno superato il test e che solo pochi hanno commesso errori davvero gravi, ma poi andando a vedere, queste persone erano vegan da 1 anno. 
Si migliora con il tempo :)




martedì 3 marzo 2015

Se li conosci li eviti! Additivi e ingredienti da evitare !

Ciao cari lettori, con questo post voglio far un po di chiarezza sui vari additivi chimici da evitare e non solo perché sono di origine animale, ma perché ci fanno davvero male !
Inizio con la E120, cocciniglia.
L'E120 è un colorante naturale che si ricava dai corpicini di alcuni insetti, Coccus Cacti. La sostanze che viene fuori, chiamata anche Carminio è di colore rosso, direi rosso sangue.

Pensate che il Carminio è presente soltanto nelle femmine, e sopratutto quando sono gravide.

Questi insetti vengono allevati sulle pale dei fichi d'india, con degli attrezzi di metallo si staccano le femmine poco prima della deposizione delle uova e vengono essiccate. Questo colorante possiamo ritrovarlo nelle bibite, ma viene anche utilizzato nell'industria tessile, nei cosmetici ma sopratutto negli alimenti.
Quindi amici quando leggete E120, scappate sempre, noi vegan non vogliamo finanziare questo massacro.

Gelatina Alimentare
Dietro a questo ingrediente quasi sempre si nascondono gli scarti di macellazione. Cartilagine, grasso, pelle e ossa.
La gelatina, incolore, un agente addensante, si potrebbe fare con la pectina che è vegetale, oppure con l'Agar Agar. 
Ma perché spendere soldi quando si hanno gli scarti di macellazione gratis ?
Possiamo trovare la gelatina alimentare in alcune bibite gassate, nelle caramelle gommose e in tanti altri dolci.

Colla di pesce
La colla di pesce, pensate un po, si ottiene dalla vescica natatoria dello storione. Questa colla di pesce viene usata nei dolci, sopratutto nelle gelatine, ma viene anche utilizzata per schiarire vini bianchi e alcune birre.

E621, Glutammato monosodico
Il glutammato non è di origine animale, ma resta comunque da evitare. In pratica è un esaltatore di sapidità, ma tanti ignorano quanto possa essere pericoloso. Tanto per iniziare negli ingredienti ha tante denominazioni, quindi non sempre si riesce a scovarlo. Questo additivo chimico è stato studiato per eccitare le nostre papille gustative, per farci sembrare tutto buonissimo e allo stesso tempo per farci avere sempre fame. Il glutammato va ad intaccare il sistema nervoso, è tossico. Viene usato sopratutto per coprire il cibo spazzatura. Quindi dove è presente, molto probabilmente, il cibo è di scarsa qualità. 
Avete mai aperto una busta di patatine e dopo averne mangiate una, due, vi viene sempre più fame fin quando le finite ?
Questo è l'effetto del glutammato ! 
Siete mai entrati in un ristorante cinese ed avete spazzolato tutto fino a sentirsi pieni da star male ?
Questo è l'effetto del glutammato ! Ma come possiamo scovarlo?
Quando leggete queste diciture negli ingredienti, scappate, dietro c'è sempre il glutammato.
  • Glutammato monosodico
  • Glutammato
  • oli o grassi vegetali idrogenati
  • acido glutammico
  • proteine idrogenate
  • lievito aggiunto
  • caseinati di sodio/calcio

Quando invece leggete queste diciture sappiate che molto probabilmente anche qui, potrebbe nascondersi il glutammato.
  • estratti di malto
  • brodo
  • aromi di malto
  • aromi naturali
  • aromi artificiali

La verità è che purtroppo non ci sono leggi che ci tutelano, noi vorremmo una lista degli ingredienti più sincera e dettagliata, invece ogni ingrediente può avere vari nomi oltre al fatto che i produttori possono omettere un ingrediente dalla lista se esso non supera il 2 % del peso finale del prodotto.
Tutto questo è orribile.
Ecco perché consiglio sempre di comprare le materie prime, perché comprarlo se possiamo produrre ?

Occhio agli ingredienti e go Vegan :) 




giovedì 26 febbraio 2015

Carne e Verdure hanno lo stesso impatto ambientale. Si certoo !!!

Non sanno più cosa inventarsi per pubblicizzare la carne e lavare un po la faccia degli allevatori. L'ultima sostiene che carne e verdure hanno lo stesso impatto ambientale. Il guaio purtroppo è che la gente ci crede !


Per fare 1 kg di carne servono 15 kg di cereali!
Per fare 1 kg di carne servono 15.000 litri di acqua!!
Per fare 1 kg di carne si emettono nell'atmosfera ben 36.4 kg di Co2

Per farvi una idea 1 kg di carne ha lo stesso impatto ambientale di una auto media che percorre 250 km !! 

Tutto questo per un singolo kg di carne.... pensate ora che il consumo di carne nel mondo si aggira attorno ai 350/400 milioni di tonnellate !!!

Il consumo di carne sta distruggendo il pianeta, sta facendo esaurire le risorse, crea povertà per i paese sotto sviluppati, e crea la ricchezza dei pochi.

Ma sopratutto la carne crea tanta sofferenza. Milioni di animali muoiono per il consumo di carne. La carne crea sofferenza anche a chi la consuma, il nostro corpo non è fatto per mangiare carne, essa quindi crea problemi cardiaci, colesterolo e cancro, Da notare infatti il crescente numero di persone soggette al cancro al colon.


Quindi smettetela di credere alla favolette che vi dicono che verdure e carne hanno lo stesso impatto ambientale. 
Chi ha un orto lo sa.


Per far crescere una pianta di pomodori che da frutto dall'estate fino all'inverno servono 15/20 Lt. di acqua circa.

E riguardo alle emissioni, io so che le piante al contrario degli animali degli allevamenti intensivi non rilasciano Co2 ma la assorbono.

Siate intelligenti e ragionate con la vostra testa.
Siate sensibili e pensate alle condizioni degli animali negli allevamenti.
Siate coscienti di quello che fate e di chi state finanziando, ma sopratutto... 
Siate Vegan !

lunedì 23 febbraio 2015

Messaggi subliminali di casa Disney

Siamo circondati da Messaggi subliminali, per la Disney non sarebbe nemmeno la prima volta, e penso nemmeno l'ultima. In questo corto basato sulla storia di un cane salvato dalla strada non facciamo altro che vedere carne, hamburger, pancetta, uova, bistecche, cibo e tanto cibo. Messaggi subliminali che ti entrano in testa e ti spingono a mangiare, cosa se non la carne ?
In questa foto vediamo come la Disney ci bombarda con messaggi subliminali, mangiare carne è figo, e credetemi, non sono coincidenze, c'è un vero studio dietro.
Ma se una scena non bastasse, eccone un'altra subito dopo. In questo modo loro ci stanno dicendo hai voglia di mangiare carne, affettati, mangia carne che è figo.
Qui invece ci stanno dicendo, mangia carne che ti renderà felice. Messaggi subliminali in sequenza, e credetemi, fanno tanto effetto su di noi, sopratutto sui bambini. Si usano messaggi subliminali anche in alcune pubblicità. L'ultima è quella della federcarni con i suoi sacchetti, Ne parlo qui!
Ma torniamo al corto della Disney, fra poco arriva la parte più bella.
Al ristorante arriva una vegetariana, e guardate già come cambia l'espressione del cucciolo, qui stanno già dicendo che le verdure fanno schifo. Ma ora arriva il loro capolavoro.
Il cane sputa le verdure!  Scusate se mi scappa da ridere, ma è talmente palese che non capisco come possono proporre una roba simile. Quindi tornando al discorso dei messaggi subliminali qui hanno confermando che mangiare le verdure fa schifo, che rende tristi, che i vegetariani e vegani sono dei sfigati. Ma non solo, bisogna notare come hanno dipinto i vegetariani, la solita sfigata che mangia un cavolino (almeno credo) con una foglietta di prezzemolo. Cavolo i vegani mangiano di tutto, Pasta, farin frittate, prodotti fatti al forno, seitan con patate, pizze rustiche, lasagne, verdure ripiene al forno... con milioni di piatti vegani possibili  qui hanno messo un caxxo di cavolino.  Fa parte dei messaggi subliminali...  vogliono dire a tutti che fa schifo essere vegan, vogliono dire che i vegan non mangiano e che la loro vita è penosa e non assolutamente da imitare. Ma continua :)
La vegana si trasferisce a casa dell'onnivoro, e ora il povero cane non trova più la carne in giro... ma insalata...
e tre pezzetti di sedano XD  io continuo a ridere, però dentro di me ho tanta rabbia. Ora chiedo a tutti i miei amici di commentare, ditemi quando mai avete mangiato 3 pezzetti di sedano dopo l'allenamento. Ditemelo !!!!
Io mai ! E ovviamente fa vedere che il cucciolo di cane butta via come scarti, come rifiuti le verdure, ma sopratutto fa insinuare quanto sia penosa la vita dei vegani. Fino a quanto litigano i due innamorati e lui si ributta sul cibo spazzatura, il cibo degli onnivori.
Solo allora il cucciolo ritorna felice.
Ma non è la prima volta che la multinazionale Disney usa questi messaggi subliminali per far vendere la carne, sopratutto per gli hamburger. Ma ora vi parlerò un po di questa multinazionale.

La Walt Disney Corporation e' una delle multinazionali più potenti di questo pianeta che ha costruito il suo impero sui fumetti di Paperino e Topolino, ma che oggi da bravi Paperon de Paperoni i manager di Disney hanno le mani su molti dei settori strategici dell'economia a partire naturalmente dal settore dei media e della comunicazione per estendersi un po'ovunque dall'industria tessile a quella edilizia etc...
Ad Haiti Walt Disney possiede una delle maggiori industrie del mondo di abbigliamento, dove ci sarebbero migliaia di lavoratori, poco più che quindicenni, sottopagati. Lavorerebbero dalle 10 alle 12 ore al giorno. Il rumore all'interno degli stabilimenti sarebbe assordante, non si può andare in bagno più di due volte al giorno e la pausa pranzo durerebbe 10 minuti. 
Si calcola che per guadagnare la cifra che l'amministratore delegato della Disney guadagna in un anno, un'operaia haitiana dovrebbe lavorare 101 anni, per 10 ore tutti i giorni!



domenica 22 febbraio 2015

Amore incondizionato e disinteressato

Oggi vorrei parlarvi di Amore vero, Amore incondizionato e disinteressato, ovviamente non sto parlando dell'Amore fra noi umani, solo l'Amore di un Animale è disinteressato e incondizionato. Gli animali amano a prescindere. Loro non stanno a guardare se sei bello o brutto, magro o grasso, buono o cattivo, onesto o criminale, bianco o nero, cristiano o mussulmano, di razza o bastardo. Gli animali ti amano e basta ma sopratutto, loro conoscono il perdono che tanti umani praticano solo in chiesa a parole. 

La forma più grande dell'Amore è donare la propria vita!
Vado quindi a parlarvi di Birillo, un cane di 7 anni che ha salvato nell'estate scorsa un bambino, rischiando la propria vita e perdendola. Birillo vide questo bambino annaspare nell'acqua, prima iniziò ad abbaiare per attirare l'attenzione degli altri, poi corse in acqua per salvarlo. Luca il bambino ha ricevuto questo grande gesto di amore incondizionato, Birillo ha sacrificato la sua vita per lui.

Quando si Ama si farebbe di tutto.
Questo maialino dolcissimo ha salvato la vita di una donna colpita da infarto, come ? Si sdraiò in mezzo alla strada facendo fermare una moto e costringendo così il guidatore a scendere. Una volta sceso, questo eroe si sposto verso l'auto e solo allora il motociclista notò appunto la donna in crisi cardiaca.

L'amore vero è eterno.
Quando si ha la fortuna di ricevere e ricambiare l'amore di un Animale, questo amore non termina con la morte. Recentemente la mia cavietta Veggie è passata a miglior vita, ma ci sono giorni in cui mi sembra ancora di sentire i suoi versi. L'amore è eterno.
Questo gatto ha visto il suo compagno umano morire, e non c'è un giorno in cui non gli va a fare visita al cimitero. Succede a Pistoia, Toldo, questo è il suo nome, ha 5 anni, e ogni giorno va a fare visita a Renzo, il suo compagno di vita umano. Porta con se dei piccoli doni, rametti, bicchieri di carta o fazzoletti e li lascia sulla tomba. Renzo aveva conosciuto Toldo in una colonia felina, e decise di adottarlo quando aveva solo 3 mesi.
Toldo si siede sulla tomba del suo amico e se ne sta li, come per fare la guardia.

Chi ti ama ti aspetta.
Questo cane arrivò all'ospedale S.Barbara con il suo compagno umano quando si ricoverò, da allora lo sta aspettando fuori. Purtroppo il suo amico non ce l'ha fatto, ma lui non lo sa. Ogni giorno che passa i suoi occhi diventano sempre più tristi, tanto che alcuni dipendenti hanno deciso di prendersi cura di Barbarello, è così che l'hanno chiamato. Barbarello ora ha una cuccia in quel giardino e riceve le cure che merita fino a quando arriverà il suo giorno, e allora potrà correre ad abbracciare il suo compagno all'aldilà.

Casi simili sono tanti, e non riguardano solo cani e gatti, ogni animale riesce a donare amore, chi a modo suo, chi in modo esplicito e chi meno. Ma una cosa è sicura, solo l'amore degli Animali è incondizionato e disinteressato. 
#loveanimals

sabato 21 febbraio 2015

Meglio allevare insetti che bovini ! Ma davvero ?

Tutto è nato con questo mio articolo: 

Quando l'ho condiviso nei miei gruppi e nei gruppi di cui faccio parte su Facebook è nato un confronto un po acceso, un bel po direi! Alcuni utenti di quel gruppo portavano avanti con convinzione la teoria che un allevamento di insetti sarebbe stato meglio meglio di un allevamento di bovini e che quindi questi prodotti erano appunto una cosa buona. Ovviamente queste persone guardavano solo al lato ecologico, e poi ignoravano del tutto che un allevamento di insetti non avrebbe fatto chiudere quello dei bovini o suini, ma anche se fosse, e qui torniamo sempre sullo stesso discorso, si vede purtroppo non tutti i vegan lo sono per etica ! 
Per un antispecista come me cambia proprio nulla tra allevare insetti o allevare bovini. Sono entrambi animali ! 
Ma cosa fa un ottuso quando non ha più argomenti per discutere? Tira in ballo i soliti discorsi idioti come anche l'erba è senziente, anche le piante soffrono, nelle coltivazioni di frutta e verdura muoiono tanti insetti quindi perché volersi accanire contro gli allevamenti di insetti ? Insomma la solita fuffa !
Invece di farsi l'unica vera domanda che c'era da farsi:
Ma se le risorse non sono più sufficienti per una alimentazione onnivora, invece di inventarsi prodotti con insetti, perché non si incentiva l'alimentazione vegana ?
L'alimentazione Vegana è l'unica naturalmente equilibrata ed è l'unica eco compatibile per la terra, per l'ambiente, ed è l'unica che potrebbe portarci ad una ripartizione delle risorse e sconfiggere quindi la fame nel mondo. 
Ma sto capendo essere Vegan non basta, per questo sono antispecista, bisogna boicottare le multinazionali, bisogna tornare alla natura. So che sopratutto l'ultima parte non è facile, visto che purtroppo siamo un popolo che egoisticamente non ha pensato altro che a fare figli e a distruggere la natura coprendola con il cemento! Si dovrebbe avere un orto per famiglia, e ricominciare ad auto prodursi il cibo, solo in questo modo potremmo sbarazzarci dei prepotenti capitalisti. 
Altrimenti il veganismo resterà solo una dieta, una alimentazione salutare. 
Io sono contro ad ogni allevamento, che siano di bovini, di cani, o di insetti non importa.  Vegan per me vuol dire smettere di basare la propria vita sullo sfruttamento e maltrattamento degli animali ! Quindi che siano bovini o insetti o frutti di mare, per me cambia un bel nulla. 
E voi, come la pensate ?
Lasciate un commento qui sotto oppure nella pagina Facebook Veganpress.
#govegan

giovedì 19 febbraio 2015

Non ci sono risorse? Arrivano i prodotti fatti con carne di insetti, buon appetito!

Non sto scherzando, sono stati avvistati nei supermercati italiani questi prodotti. All'apparenza sembrano classici prodotti per onnivori... ma leggendo bene c'è scritto:
met buffalowormen avec des vers de buffalo
tradotto con il traduttore di Google mi da: 
con i vermi buffalo
Almeno credo :)


Eccoli, sono loro, i vermi Buffalo!!!
Cosa dire... buon appetito ???
Ma perché volete ridurvi a mangiare vermi? 
Una pasta e fagioli vi fa così schifo ? 
Si può vivere senza carne, ma che dico, si può vivere, si vive molto meglio !!! 
Ormai lo sanno anche gli scienziati, l'alimentazione onnivora ci sta distruggendo, e secondo le loro stime nei prossimi anni non sarà più sopportabile in quanto non ci sono più le risorse per produrre carne uova e latte. Gli allevamenti stanno prosciugando tutte le risorse del pianeta. Quindi questi geni cosa hanno pensato... non ci sono più risorse per vendere la carne a tutti i clienti?  Noi ce la facciamo con gli insetti, questi vermi hanno tante proteine e via. 
Io avevo già letto di insetti come alimenti per onnivori, sopratutto delle larve delle mosche e cavallette, le larve delle mosche allevate in Africa (ovviamente) con scarti di macellazione.  
Ma ora vedo nei banchi dei supermercati questo prodotto fatto con questi poveri vermi.
Mi viene da pensare, in questo momento, a tutti quei idioti anti-vegan che fanno storie incredibili su di noi, perché impastando farine di soia o glutine del grano noi creiamo il sostituto della carne come il seitan o hamburger di soia etc. Vorrei dire ora a queste persone, almeno noi non mangeremo vermi ne altri insetti.
Seitan con patate al forno
Ma ditemi, davvero preferite nutrirvi di insetti??? 
Una scelta c'è sempre, e si chiama vegan !!!

mercoledì 18 febbraio 2015

Integratore naturale di Vitamina D

Leggo spesso di vegani che integrano la vitamina D, leggo di medici e nutrizionisti che consigliano di integrarla, ma invece di incamerare compresse non sarebbe meglio assimilare la Vitamina in modo naturale ???

Il sole, è la mia fonte naturale di Vitamina D ! Questa vitamina viene appunto chiamata la vitamina del Sole, perché grazie ad esso noi riusciamo ad assimilarla tramite la pelle!

Purtroppo noi umani nel corso del tempo ci siamo allontanati dalla natura per rinchiuderci in città con palazzi sempre più alti e con l'inquinamento al massimo. Una volta la popolazione si fermava a vivere lungo i fiumi e in questo modo potevano coltivare la terra e vivere in natura. Oggi portiamo l'acqua nella plastica, la stessa plastica che accusiamo per il troppo inquinamento. Il sole lo vediamo un po d'estate al mare o al lago. 
Si consigliano invece 15 minuti di bagni di sole al giorno, 15 minuti di puro relax mentre la vostra pelle grazie al sole vi farà assimilare la Vitamina D. Ma questo varia a seconda della nostra età, più avanziamo con gli anni e più dovremmo stare esposti al sole. In quei 15/20 minuti io non solo sto esposto al sole, coccolo i miei animali, ci gioco e questo fa bene al mio umore, ma non solo... mi curo dallo stress, dai pensieri e questo fa bene al mio corpo. Lo stress ci ammazza e spesso viene sottovalutato. 
Tornando alla vitamina, gli onnivori possono assimilarla anche con l'alimentazione, sopratutto perché al loro cibo "animali" vengono dati integratori durante l'allevamento.
Noi vegan possiamo assimilarla solo grazie all'esposizione al sole e grazie ad alcuni prodotti fortificati come il latte di soia. Alcuni tipi di latte vegetale vengono appunto fortificati per riparare a questa mancanza nell'alimentazione. 
Non dobbiamo sottovalutare questa vitamina, la vitamina D ci aiuta a fissare il calcio nelle ossa ma non solo !
Quindi buon sole a tutti :)




martedì 17 febbraio 2015

Veganpress anche su Facebook

Vi annuncio la nascita della pagina sociale Veganpress su Facebook. La pagina è nata per diffondere meglio i post di questo blog, ma sopratutto per creare un contatto con i lettori. Le visualizzazioni sul blog sono tantissime ma i commenti si lasciano a desiderare, quindi con la pagina si ha un contatto diverso, non saranno i lettori ad andare nel blog, ma il blog ad andare da loro grazie al social network :) 
https://www.facebook.com/veganpress
Forza che aspettate, venite a regalarmi un Like :)
   

Pubblicità ingannevole della Federcarni !

Ho modificato la foto affinché sia onesta e veritiera e non più ingannevole
Piacere senza rischi, ecco la nuova campagna pubblicitaria ingannevole della Federcarni, 1 milioni di sacchetti con questo logo e con la scritta:
No alle cattive diete 
Si alla carne!
C'è anche un video:
La campagna è partita qualche mese fa, ma solo recentemente è stata notata e ha suscitato grandi polemiche. Come è possibile che si consente a Federcarni di attuare questa pubblicità ingannevole ?
Che la carne faccia male non lo dico io, non lo dicono i vegani, ma lo sostengono illustri dottori !
Basterebbe leggere Colin Campbell in The Cina Study per esempio.

Cito la posizione dell'A.D.A. :
E' posizione dell'American Dietetic Association che le diete vegetariane correttamente pianificate, comprese le diete vegetariane totali o vegane, sono salutari, adeguate dal punto di vista nutrizionale e possono conferire benefici per la salute nella prevenzione e nel trattamento di alcune patologie. Le diete vegetariane ben pianificate sono appropriate per individui in tutti gli stadi del ciclo vitale, inclusa gravidanza, allattamento, prima e seconda infanzia, adolescenza, e per gli atleti.
Cito anche l'oncologo Umberto Veronesi:
Umberto Veronesi, illustre scienziato ed oncologo di fama internazionale nel suo libro “Verso la scelta vegetariana – il tumore si previene anche a tavola” ha spiegato quali sarebbero i motivi per cui non vengono evidenti i rischi derivanti dall’eccessivo consumo di carne.
Secondo il noto scienziato, esistono alcune ricerche che dimostrano lo stretto rapporto esistente fra lo sviluppo dei tumori ed una dieta ricca di carne.
L’oncologo, da sempre, insiste sulla necessità di seguire un’alimentazione sana perchè è questo il primo importante passo per la prevenzione del cancro. La causa principale dello sviluppo dei carcinomi sono infatti le cattive abitudini a tavola. Nel 35% dei casi, ci si ammala di tumore per via di una dieta sbagliata; gli altri fattori di rischio comprendono il vizio del fumo, le infezioni e l’inquinamento.
Insomma, se si riuscisse a nutrirsi in maniera migliore si potrebbe disinnescare, almeno in parte, il problema del numero sempre crescente di malati di cancro. Il cibo gioca un ruolo determinante per preservarci in salute. Veronesi sottolinea che alcuni cibi, come la verdura e la frutta, siano indispensabili per prevenire alcune forme tumorali particolarmente aggressive, come il tumore al colon. Questa patologie è diffusa soprattutto nei Paesi ricchi, quelli dove il consumo di prodotti animali è molto frequente; di contro, è meno presente nei luoghi ove si consumano cereali, frutta e verdura.
Inoltre, il consumo di carne comporta anche altre importanti conseguenze, non di rado poco note. I grandi allevamenti sono responsabili di una percentuale piuttosto alta di emissioni inquinanti e contribuiscono, in maniera determinante, al riscaldamento della terra. Senza dimenticare la questione legata allo spreco idrico. Infine, bisogna tener presente che, in particolare a livello delle grandi industrie, gli animali vengono sottoposti a cure mediche importanti, con il risultato che la carne risulta ricca di sostanze chimiche non benefiche per l’uomo.
La carne diventa anche il veicolo attraverso il quale l’inquinamento esterno arriva all'interno del nostro organismo;come sappiamo gli animali si nutrono di foraggi che presentano tracce di vari inquinamenti, non ultimo quello atmosferico. Questi vengono assimilati all'interno dell’organismo dell’animale e quindi poi consumati dall'uomo che mangerà la carne.
Crodo che si debba segnalare al Garante per pubblicità ingannevole visto che sia nel video che sulla busta la Federcarni consiglia il consumo di 150 grammi di carne al giorno citando fantomatici studi cosa in netto contrasto con le linee guida anticancro che consigliano invece di non superare i 71 grammi al giorno.
Ma cosa ancora più scandalosa è che affermano che la carne è indispensabile in una dieta cosa palesemente falsa.
Ma è così evidente che con il loro messaggio non fanno altro che cercare di convincere la gente che una dieta senza carne è dannosa e questo è in netto contrasto con le dichiarazioni dei maggiori esperti mondiali. 
Si tratta quindi a tutti gli effetti di pubblicità ingannevole e invito i cari lettori a segnalarla al garante seguendo questo Link.

Per la segnalazione, ad un certo punto si chiede la denominazione e l'indirizzo dell'azienda che si sta segnalando, ecco i dati da inserire:
La sede della Federazione Nazionale Macellai (FEDERCARNI), in base alla loro scheda contatti, si trova in Piazza Giuseppe Gioachino Belli, 2 - 00153 - ROMA 

Ma non c'è soltanto la questione salute in ballo, bisogna parlare anche di inquinamento ambientale, di ripartizione dei beni ma sopratutto di etica. 

Ma lascerò che siano le immagini a parlare !